Computer Commodore Amiga 1000

Commodore Amiga 1000
Data di spedizione: Luglio 1985
Prezzo: US $ 1295 senza monitor
US $ 1790 con monitor RGB
CPU: Motorola 68000 a 7.14 MHz
RAM: 256K stock, 8Meg max .
Display: 16 colori a 640 X 400
4096 colori a 320 X 200.
Porte: Parallelo, seriale, floppy
RGB, RF, video composito
Audio stereo, joystick
Bus di sistema
Archiviazione: interno 880 K da 3,5 pollici floppy.
OS: AmigaDOS 1.0-1.34
“Workbench ” GUI

Introdotto nel luglio 1985, l’Amiga 1000 è stato creato in parte da Jay “padre dell’Amiga ” Miner, che precedentemente progettò il
Atari 400 e Atari 800.
L’Amiga era stato originariamente progettato per essere una macchina da gioco killer, ma era così grande che si è evoluto in un computer completo.

L’Amiga 1000 era un salto di qualità rispetto a qualsiasi altro sistema in quel momento, poiché includeva un preventivo a 32 bit
GUI multi-tasking (Graphic User Interface), audio stereo a 4 canali, floppy disk da 880k da 3-1 / 2 pollici e modalità video
che ha fornito fino a 4096 colori contemporaneamente. L’Amiga può persino visualizzare più schermi a diverse risoluzioni su un singolo monitor,
tutto allo stesso tempo.

L’Amiga divenne rapidamente il favorito per artisti grafici e animatori poiché i suoi molteplici coprocessori lo consentivano
per realizzare immagini e animazioni complesse che altri sistemi, ad eccezione di costose workstation,
non riuscivo a gestirlo.

L’Amiga 1000 non ha capacità di espansione interna, tutta l’espansione deve avvenire tramite componenti esterni.
Il bus di sistema è disponibile sotto una copertura sul lato destro del sistema. C’è anche uno slot di espansione della memoria
sulla parte anteriore del sistema, sotto uno snap-off nascosto, che raddoppia la memoria standard
da 256K a 512K.


Ancora più complicato è il modo in cui alcune schede di espansione di terze parti sono state progettate per adattarsi all’interno del sistema. La CPU viene rimossa dal
scheda madre, la scheda di espansione viene inserita nel socket della CPU e la CPU viene reinserita nella nuova scheda.
Qui è mostrata l’espansione della memoria Spirit IN-1000 con orologio a batteria.

Come il Macintosh originale e il Macintosh Portable,
l’Amiga 1000 ha le firme dei suoi designer proiettate all’interno della custodia, inclusa la zampa di stampa
Mitchy, il cane di Jay Miner.

Veramente il computer più avanzato e capace dell’epoca. Sfortunatamente, a causa della scarsa commercializzazione e della mancanza di IBM e
Compatibilità MS-DOS, il grande pubblico non ha compreso e apprezzato le sue capacità avanzate.

Storia del computer Amiga

  • 1982: Hi-Toro Incorporated è formata da un gruppo di investitori del Midwest che cercano di farlo
    incassa la mania del videogioco. Il nome è stato successivamente cambiato in Amiga, Incorporated dopo
    confuso con il produttore del tosaerba, Toro.
  • 1983: Trapelano informazioni su un incredibile computer con nome in codice Lorraine
    con funzionalità audio e grafiche inaudite, multitasking, display a 80 colonne,
    5+ mega di RAM e PIÙ!
  • 1984: agosto – Commodore acquista Amiga Corporation.
  • 1985: luglio – Commodore svela la nuova Amiga 1000 a New York, per $ 1300.
  • 1986: Commodore rilascia il software Transformer per Amiga, che, insieme all’unità disco Commodore 1020 5 1/4 pollici, fornisce una compatibilità MS-DOS limitata .
  • 1987: gennaio – Commodore annuncia l’Amiga 500.
  • 1987: gennaio – Commodore annuncia l’Amiga 2000.
  • 1988: dicembre – Commodore annuncia il Bridgeboard A2286D per l’Amiga 2000. L’A2286D contiene un Intel 80286 a 8 MHz e un 1,2 MB 5 1 / 4- unità disco da pollici.
  • 1988: Commodore introduce l’Amiga 2000HD.
  • 1988: Commodore introduce l’Amiga 2500.
  • 1989: gennaio – Commodore annuncia che sono stati venduti 1 milione di computer Amiga.
  • 1989: novembre – Commodore annuncia l’Amiga 2500/30. È essenzialmente un Amiga 2000 con una scheda di accelerazione 2630 (coprocessore matematico a 68030 e 68882 a 25 MHz).
  • 1990: aprile – Commodore offre ai proprietari di Amiga 1000 $ 1000 per scambiare la loro Amiga con un nuovo Amiga 2000.
  • 1990: giugno – Commodore spedisce il computer Amiga A3000.
  • 1990: settembre – NewTek distribuisce Video Toaster, uno strumento di effetti video hardware / software in tempo reale per Amiga 2000, per US $ 1600.
  • 1990: Commodore annuncia l’Amiga 3000. I prezzi partono da US $ 4100 con un monitor.
  • 1991: gennaio – Commodore rilascia il pacchetto CDTV. È dotato di un lettore CD-ROM integrato con un Amiga 500 basato su 68000 a 7,16 MHz. Il prezzo di listino è di US $ 1000.
  • 1991: Commodore svela l’Amiga 3000UX. Il costo è di US $ 5000, senza monitor.
  • 1992: marzo – Commodore introduce l’Amiga 600 per un prezzo base di $ 500.
  • 1992: settembre – Commodore introduce l’Amiga 4000.
  • 1992: dicembre – Commodore introduce l’Amiga 1200.
  • 1994: Commodore International e Commodore Electronics (due dei numerosi componenti internazionali di Commodore Business Machines) archiviano per la liquidazione volontaria.
  • 1995: aprile – In un’asta a New York, ESCOM acquista tutti i diritti, le proprietà e le tecnologie di Commodore.
  • 1997: Gateway acquista Amiga in bancarotta.

    Fonte:
    Cronologia degli eventi nella storia dei microcomputer

Ritorna alla homepage della tecnologia obsoleta

Sorgente

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *